La Fondazione Cesare Pavese ha chiesto agli artisti di tutto il mondo di celebrare il grande scrittore. Scopri di cosa si tratta.
Cesare Pavese
exhibitions

Cesare Pavese e l’arte, a 70 anni dalla scomparsa

Bentrovati! In questi giorni ricorre il 70esimo anniversario dalla morte del celebre scrittore italiano Cesare Pavese. La Fondazione Cesare Pavese, nell’ambito delle celebrazioni previste per il 2020, ha lanciato una call internazionale per artisti. Da poco si sono concluse le selezioni.

“Vivere è cominciare”: la call internazionale.

“Vivere è cominciare”, questo il titolo del tema scelto dalla la Fondazione Cesare Pavese per il concorso artistico in ricordo dello scrittore. La frase è tratta dal diario nel quale l’autore annotava le sue emozioni: “L’unica gioia al mondo è cominciare. È bello vivere perché vivere è cominciare, sempre ad ogni istante”.

Gli artisti di tutto il mondo hanno così presentato un progetto inedito realizzando un’opera d’arte dedicata a Cesare Pavese. Tra di essi, la Fondazione Cesare Pavese ha selezionato le 20 migliori opere con cui allestirà una mostra presso la Chiesa dei SS. Giacomo e Cristoforo (Auditorium della Fondazione Cesare Pavese) in occasione delle manifestazioni per il 70° anniversario della morte.

Le opere vincitrici saranno esposte a partire dal 27 settembre 2020

"La Stampa" - articolo sulla call per artisti "Vivere è cominciare"
"Tutto si ferma e matura" 2020 - cm. 100x70

Tutto si ferma e matura

Dettaglio dell'opera vincitrice.
Questo è il titolo del mio dipinto che parteciperà alla mostra in onore di Cesare Pavese.

Quando ho letto del bando per artisti in ricordo dello scrittore, mi sono messa subito al lavoro rileggendo alcune poesie e brani delle opere di Pavese.

Il titolo dell’opera che ho realizzato per l’occasione è tratto dalla poesia “Grappa a settembre”  ed è accennato sulla parte centrale della tela: Tutto si ferma e matura.

Pur essendo un’astrattista, ho preferito fare un cenno alla figura di Pavese, visto di spalle,  con la sua pipa, la sua eleganza, i suoi occhiali.

Nel dipinto sono inserite alcune parole-chiave della poetica pavesiana : terra, donna, amare, cominciare.

La parola vivere è, a differenza delle altre, rappresentata “al contrario” per richiamare il gesto estremo che ha messo fine alla sua esistenza.

Creare un'opera d'arte contemporanea in omaggio al grande scrittore è stata davvero una bella avventura!
Le altre iniziative della Fondazione.

Oltre alla mostra delle opere selezionate, la Fondazione ha previsto altre iniziative culturali dedicate a Cesare Pavese. Tra queste,

  • Il Pavese Festival, rassegna annuale con protagonisti grandi autori di musica,  teatro e della cultura italiana;
  • Il Premio Pavese, con sezioni dedicate a editoria, saggistica, traduzione e narrativa. 
“Tutto si ferma e matura” vi aspetta dal dal 27 settembre 2020, insieme alle altre opere vincitrici,  Santo Stefano Belbo (CN), all’ Auditorium della Fondazione Cesare Pavese!